Home Erre4Media GLi sproloqui di Giulietto Trento - Gubbio andata e ritorno

PostHeaderIcon Trento - Gubbio andata e ritorno

cocca
Con il cuore straziato dal dolore per lo schianto patito dalla grisa, stavo cercando di consolarmi guardando le vetture in vendita sul web.
Come sempre faccio in questi casi, avevo impostato la ricerca a partire dal “meno caro” quindi ho trovato tutti li mejo scassoni d’Italia.
Tra questi mi ha subito colpito il relitto di una GTL di fine anni 70 – inizio anni 80.
La macchina versava evidentemente in pessime condizioni, la vernice era coperta da uno spesso strato di polvere che rendeva quasi irriconoscibile il colore originario. Il venditore aveva correttamente fotografato alcuni buchi nella carrozzeria e la ruggine che decorava la capotte MA dalle foto appariva subito evidente la macchina aveva gli interni di sky rosso!45464347 344706352952332 4885108296530264064
Non ricordo di aver mai visto di persona una R4 con gli interni rossi e quel particolare ha immediatamente suscitato in me un grande interesse.
Come al solito passione e ragione sono immediatamente entrate in conflitto: la macchina era a Gubbio che dista 500 chilometri da casa mia. Era in evidenti cattive condizioni di carrozzeria. Del motore non si sapeva niente...però la richiesta non era esosa e quel catorcio aveva gli interni rossi.
Francesco, il venditore, si è dimostrato da subito una persona di grande cortesia e disponibilità, si è prestato a scattare numerose foto della “baracca” ma, com’è ovvio, queste non erano sufficienti a permettere di valutare come si deve le condizioni generali del veicolo.
Attanagliato da questi dubbi amletici ho fatto la cosa peggiore che potevo fare: mi sono confidato con il Diego!
Diego ha guardato le foto ed è rimasto a sua volta perplesso “...mah! Bisogneria vèderla de persona!” ha detto, “però... quasi quasi...” quando ha aggiunto “se no te la toi ti la togo mi” (se non la prendi tu la prendo io n.d.a.) sono entrato in fibrillazione.
Sempre più combattuto tre ragione e sentimento ho chiesto conforto alla mia gentile consorte:
“cosa faccio? La prendo? ...o no?”
E la signora mi ha fornito tutto il suo conforto rispondendomi “fai quello che ti pare se no dopo dai la colpa a me!”
La ragione stava rapidamente perdendo terreno ed il sentimento prendeva sempre più il sopravvento. La frittata era fatta, rimanevano da definire don il Diego i dettagli della missione.
“La andiamo a vedere e poi, caso mai, ce la facciamo portare con un bisarca o un carroattrezzi?
Tra andata e ritorno sono sempre mille chilometri e qualche cento euro di viaggio solo per andare a guardarla. Tutto sommato conviene noleggiare un carro attrezzi e fare un viaggio solo.” Abbiamo concluso.
Ed è stato così che il primo di dicembre verso mezzogiorno siamo partiti per l’Umbria su un simpatico Renault Master carro attrezzi.
Ad aspettarci a Foligno c’erano Ciro ed il Cinghiale (per chi non frequenta assiduamente le pagine del Registro Storico Renault 4, il “Cinghiale” è presidente del club n.d.a.) nonché il “Grande Vecchio” del portale Renault4.it.
L’appuntamento con Francesco era fissato per le 10 della domenica successiva e noi, come da tradizione, ci siamo presentati puntualmente in ritardo! 
Dopo un esame approfondito delle lamiere ed un po’ di sana contrattazione abbiamo raggiunto un accordo sul prezzo e caricato la macchina.
Fare la conoscenza di Francesco e della sua signora è stato davvero un piacere e ci siamo intrattenuti volentieri un po’ più del necessario per prendere un caffè con loro e chiacchierare.
Così abbiamo saputo che la macchina è stata del suocero di Francesco e che è stata riposta moltissimi anni fa nel magazzino della casa di campagna in attesa di essere rimessa in pista.
Nel frattempo, un giovinetto in cerca di azione ha pensato bene di tentare di demolirla a colpi di accetta scassandone i vetri e qualche pezzo della carrozzeria. Visto che ormai era praticamente impossibile ripristinarne l’efficienza, Francesco ha deciso di metterla in vendita e così è arrivata a noi.
Durante il viaggio di ritorno, quando l’occhio cadeva sullo specchietto retrovisore e sulle orbite vuote dei fari della “matta”, vittime anch’essi della furia distruttrice del giovine “Rambo”, stentavo a credere di essermi ridotto a tali condizioni: se dieci anni fa mi avessero detto che avrei fatto mille chilometri in carro attrezzi per andare a comperare un mucchio di ruggine non ci avrei certamente creduto!39b5842d 1321 4d30 8151 83e1d8c07455
Ciò che mi consola è che a condividere con me questa follia c’era il Diego, il che vuol dire che di pazzi così non sono il solo!
Non ho tenuto il conto delle ore che ho passato a parlare e sparlare con Diego di faccende errequattristiche e non ma il tempo è trascorso senza pesare e, parafrasando me stesso:
“Sono arrivato a casa a tarda sera dopo aver fatto mille chilometri di guida in due giorni.
Sono andato a dormire soddisfatto come solo un fesso può essere.
Felice di aver fatto tutta quella strada per raccattare un’altra di quelle che io amo definire insulse macchinette.
Felice di essere tanto scemo da cimentarmi in un'impresa banale ed inutile solo per fare un tuffo nel passato e sentirmi ancora ventenne... “
Adesso la “matta” è in un garage dove aspetta di donare quello che di recuperabile ancora ha a qualche altra “sorella” bisognosa di riparazioni.
E nei titoli di coda i ringraziamenti:
grazie a Diego con il quale ho condiviso anche questa avventura;
grazie al Cinghiale che ci ha ospitato per la notte (a condizione che Diego si portasse la birra);
grazie a Kit che ci ha fatto compagnia sabato sera,
grazie a Francesco ed alla sua signora per l’accoglienza, l’ospitalità e ...per la macchina;
grazie ad Stelia ed Andrea perché i garage è il loro!
Come sempre, grazie alle mie personali correttrici di bozze che hanno limitato il numero di errori in questo mio ennesimo sproloquio!
e-max.it: your social media marketing partner
 

Commenti   

 
0 #3 Export 2019-04-02 10:29
Bravo, bravissimo Giulietto; per le mie note carenze informatiche leggo solo ora, dopo la Polentata, questa bella avventura! Tutti sulla stessa barca!!!
 
 
0 #2 Supertorino 2019-03-20 23:48
È sempre un piacere !!!
 
 
0 #1 renzofronteddu 2019-03-05 13:01
::Z ::Z
 
Registro Renault 4

logo3

Accedi o Registrati
Calendario eventi
<<  Giugno 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Mercatino News
N.4 cerchi nuovi originali per Renault 4 e 5
Carrozzeria (06.06.2019)
Stemma originale per Renault R4
Carrozzeria (01.06.2019)
Mensola originale porta oggetti per Renault R4
Interni (01.06.2019)
Aletta parasole originale per Renault R4
Interni (01.06.2019)
Leva cambio originale per Renault R4
Meccanica (01.06.2019)


 
= Ad with Photo
MERCATINO

 carrello