Home Erre4Media GLi sproloqui di Giulietto STAFFermo!

PostHeaderIcon STAFFermo!

L’altro ieri sera, guardando le foto del raduno dei bicilindrici a Capodacqua, ho visto la scritta STAFF ermo sulla maglietta di uno di quei loschi figuri e non ho potuto che riconoscere la fondamentale assennatezza di quel monito!

Stai fermo!

Io lo sostengo ormai da anni: se non è assolutamente necessario ed improrogabile, non mettere le mani su nessun congegno meccanico. E questo vale in modo ancor maggiore se il congegno o meccanismo fa parte o è installato su di una R4. Siccome di solito chi predica bene razzola male, e siccome io non sono solito fare da eccezione per qualsivoglia regola, le mie mani sono troppo spesso inutilmente imbrattate di olio motore ed immerse nel cofano delle mie macchine!

Tra le sue altre molteplici particolarità, la grisa, a differenza di tutte le altre R4 che io ho posseduto, quando l’ho acquistata non perdeva neppure un goccio d’olio. Qualche tempo fa, visto che dal coperchio delle valvole del mio nuovo acquisto mancavano tutti gli adesivi, ho pensato bene di sostituirlo con un altro analogo coperchio che ho smontato da un motore che ho in “magazzino”. Su quest’ultimo, oltre all’adesivo della “Elf” sul tappo dell’olio, c’era anche quel simpatico adesivo con la distanza tra gli elettrodi delle candele ed un simpatico “ammortizzatore” per la corsa del filo dell’acceleratore.

Sulla grisa, il tubicino dello “sfiato” dei vapori del motore era attaccato a quello dell’acqua del riscaldamento con un apposito gancetto snodabile. Questi piccoli dettagli mi hanno sempre inorgoglito della mia macchinetta ed, ogni tanto, mi scopro a rimirare questi ed altri particolari come una mammina fa con i boccoli del suo piccino (va bhe, ho detto una ca… sciocchezza, però effettivamente queste quisquiglie mi danno una certa soddisfazione).

Dopo aver eseguito il cambio mi sono accorto che la grisa aveva cominciato a spandere qualche gocciolina d’olio. Ho controllato le guarnizioni sotto i bulloni di fissaggio e sotto il coperchio ma non c’è stato nulla da fare: lo stillicidio è continuato.

Ieri, approfittando del maltempo che mi ha impedito di dedicarmi all’agricoltura o ad altre attività all’aria aperta e dopo aver sistemato lo scarico della clem (operazione della quale, forse, vi narrerò in altra sede), ho deciso di rimettere il coperchio originario al suo posto.

Non l’avessi mai fatto!

Lo spazio che circonda il motore delle R4 da l’effimera idea di un facile accesso a tutti i componenti del complesso meccanico ma chi, come me, si è avventurato nell’impresa di mettere mano alle valvole, sa che così non è. Nel caso della grisa, poi, la faccenda è ulteriormente complicata dall’impianto di alimentazione a GPL che ha aggiunto al mucchio altri cavi e tubi che passano intorno e sopra al motore.

Per togliere il coperchio delle valvole, quando da Bicoso le ho regolate, oltre a sganciare il tubo del gas, se ben ricordo, avevo smontato anche l’asta del cambio. Questa volta volevo compiere l’operazione in maniera più sbrigativa e, per ragioni di spazio, accedendo al motore solamente dalla parte sinistra del cofano.

Per farla breve, nel forzare per sollevare il coperchio, ho rotto l’ammortizzatore ed anche il gancetto che teneva i tubi.

Adesso spero solo che il coperchio delle valvole originale faccia tenuta altrimenti penso che potrò essere vittima del più grande sconforto e tentato di compiere qualche insano gesto!

Promemoria per me stesso: staff ermo!

e-max.it: your social media marketing partner
 
Registro Renault 4

logo3

Accedi o Registrati
Calendario eventi
<<  Aprile 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
2930     
Mercatino News
Cerco ricambi vari
Meccanica (22.04.2019)
RENAULT 4 SIMPAR
Auto (20.04.2019)
R4 Sixties
Auto (14.04.2019)
Sedile in buono stato
Interni (14.04.2019)
Carburatore Zenith 28 IF VO 5086 motore C1C C7 956 cc
Meccanica (09.04.2019)


 
= Ad with Photo
MERCATINO

 carrello