Home Erre4Media GLi sproloqui di Giulietto Giulietto al 4L Trofie....& Spätzle

PostHeaderIcon Giulietto al 4L Trofie....& Spätzle

...dal nostro inviato speciale Giulietto

4L trofiebi

Lo so, sono monotono, ma ogni volta che partecipo ad uno degli eventi che riguardano le R4 mi emoziono come la prima volta e sbrodolo inchiostro da tutte le parti!
Questa volta il pretesto per la “gita” è stato accompagnare i ragazzi del run4children da Bolzano a Genova.
Siccome è risaputo che sono un vecchio orso brontolone, mi tolgo subito il sassolino dalla scarpa così non ci penso più!
Io sono un inguaribile ottimista, quindi mi ero illuso che i “giovinastri” che stavano partendo per il 4L Tropy volessero condividere con noi, vecchi barbogi del Registro, una parte della loro avventura ovvero la prima tappa del viaggio.
Di conseguenza, quando il gruppo si è sgranato in autostrada ci sono rimasto un po' male.

Con il senno di poi mi sono reso conto che per loro (giustamente) l’avventura comincerà solo a Biarritz e che quello che per me era un “viaggio”, per loro era solo uno spostamento…

Ad aggravare l'orcociclosi ci si è messo anche il destino che ha fatto si che lo splendido tappo cromato del serbatoio della Clem prendesse il vologiugenova1 perdendosi nelle sconfinate scarpate dell'autostrada del Brennero!
Abbiamo fatto ottocento chilometri con un tappo improvvisato grazie alla previdenza di Marco che ha caricato in macchina anche un rotolo di pellicola ed un elastico.
A salvare l'”evento” ci è voluta la mattinata al porto antico di Genova!

Si, perché, nonostante la bella giornata, la presentazione bolzanina è stata piuttosto “normale” (se si esclude il fatto che Marco Andreoli ha allestito una rosticceria dietro la sua macchina...)

A Genova, nonostante una fastidiosa pioggerellina, il vento ed il freddo, devo confessare di essermi divertito come un gurzo del borneo meridionale.

Non sto a raccontarvi quello che abbiamo fatto, della mokona che non voleva saperne di sputare il caffè, delle lucaniche affettate sul cofano insieme all'ottimo spek altoatesino di Manfred, del pane nero che ha incuriosito i passanti genovesi, del prosecco di Angela o delle “pare” vegane di Anna.
Non vi parlerò neppure dello sgomento che ho provato quando mi sono scoperto ad affettare pane, salame e spekc sul cofano della clem: cosa che non pensavo avrei mai osato a fare...

Quello che mi ha colpito in questa “missione” è l'entusiasmo dei ragazzi.
Intendiamoci bene: se invece di una R4 gli avessero offerto una 127 probabilmente sarebbero stati altrettanto contenti (anche se altrettanto probabilmente non sarebbero arrivati a destinazione!). Probabilmente non saranno mai dei veri appassionati della 4elle ma lo spirito che aleggiava a Genova domenica mattina era quello giusto. Quello degli errequattristi puri.
La puntualità e la precisione tipica delle genti teutoniche è completamente svanita alla brezza dei franchi che arrivava da ponente e, nonostante l'accorato invito ed i severi ammonimenti degli organizzatori genovesi, anche una delle macchine in partenza, quella delle sorelle Turci, quelle che abitano proprio a Genova, è arrivata in ritardo.
giugenova2(Onore al merito: per tenere alta la bandiera ed il mito dell'inaffidabilità degli iscritti al registro storico, l'ultima macchina ad arrivare è stata quella della Isca!)
Sulla banchina del porto sono state effettuate le ultime messe a punto con un intervento a cuore aperto e mani nude eseguito con una tecnica tipica dei chirurghi filippini da Gian Luigi che con un pezzo di nastro americano ed una fascetta di plastica, ha risolto un problema di “scivolamento” dell'asta del cambio della macchina di Simone.
Nonostante le “non ottimali” condizioni climatiche la presenza delle nostre macchinette non ha mancato di destare la curiosità dei passanti e dei turisti che si sono fermati a commentare ed immortalare quei pezzi di storia della motorizzazione mondiale.
Ovviamente i protagonisti della giornata sono stati Ivan e compagni che, ognuno con le proprie peculiarità, si stavano accingendo a partire un un viaggio tutt'altro che banale.
Giulio, probabilmente il più giovane del gruppo, già veterano del 4L Trophy per aver partecipato anche alla scorsa edizione.
Simone preoccupato dall' “assetto” della macchina che, mi pare, non conosca perfettamente, impegnato a raccogliere informazioni e consigli per la guida.
Ivan con la sua scanzonata ed “ingombrante” allegria e Stefania che, grazie alla sua fresca simpatia, porterà con sé in Africa un pezzetto del mio cuore!

Purtroppo Giulia ed Alessandra sono rimaste un po' troppo fuori dal mio raggio di azione e non sono riuscito a scambiare con loro che poche parole...giugenova3
Un sentito ringraziamento ad Erika che si è prestata a fornirci appoggio e sostegno nonostante altri gravosi impegni concomitanti con la manifestazione e che, insieme a Gian Luigi, ci ha guidato lungo i caruggi.
Grazie a tutti e due anche per averci raccattato a bordo strada di notte lungo una buia statale dopo che c'eravamo persi!

Devo confessare che, come al solito, nel viaggio di andata mi sono amaramente pentito di essermi imbarcato in una storia così insulsa. Mi sono chiesto chi cavolo me lo ha fatto fare di farmi ottocento e passa chilometri in due giorni sotto la pioggia e mi sono ripromesso di non rifare mai più una cosa del genere!
Poi, arrivato a casa, ho ripensato a Marco che arrostiva pancetta ed uova con la sua piastra “da campo” in piazza Walther Von Der Vogelweide (no, non è uno scioglilingua, è il nome di un poeta austriaco del 1200 al quale è intitolata la piazza principale di Bolzano); al piacere che mi ha fatto incontrare di nuovo Anna, Angela, Lucia e il Bicoso.
Alle ore passate a chiacchierare in macchina con Diego o con la Puffa...
A Stefania, Simone, Giulio ed Ivan che mi hanno promesso che verranno a Baselga il 19 marzo.
Fatica, sonno e spallamento sono spariti ed ho cominciato a pensare al prossimo evento!

Citando me stesso:
“Sono arrivato a casa all'una di notte. 500 chilometri e otto ore di guida. Sono andato a dormire soddisfatto come solo un fesso può essere.
Felice di aver fatto tutta quella strada per partecipare alla presentazione di una monografia su quella che io amo definire una insulsa macchinetta.
Felice che la mia vecchia ciabatta, a 24 anni di età, sia stata capace di percorrere quella strada senza nessun problema.
Felice di aver saputo (con l'aiuto di qualche serio professionista) rimetterla in sesto tanto bene da non aver nessun timore ad affrontare qualsiasi viaggio.
Felice di essere tanto scemo da cimentarmi in un'impresa banale ed inutile solo per fare un tuffo nel passato e sentirmi ancora ventenne... “

Meritano una particolare menzione

giugenova4Marta e la Puffa che non fanno viaggiare da soli Diego e me;
Angela Pagot ed il suo prosecco che non necessita di ulteriori commenti;
Marco Andreoli e la sua piastra da campo con la quale ha unto piazza Walter consacrandola all'errequattrismo;
Milena, Mauro e la Berta perché a Bolzano c'erano;
Rinaldo Detassis e la sua R4 Alfaromeo che, nonostante l'età non più verdissima, non si tirano mai indietro;
Anna Isca e la sua mamma che ha deciso di festeggiare con noi il suo compleanno;
David e Lucia, anche se stanno prendendo il vizio di presentarsi ai raduni delle R4 con la xsara picoso;
Gian Luigi che di sicuro è un personaggione!
gli occhi azzurri di Erika...

al mio personale correttore di bozze senza la quale avreste trovato molti più errori di quelli che sono rimasti in questo proloquio!

 

 

Adesso tocca alla polentata poi, se il destino ce lo concede, si parte per la Sicilia e dopo si parla già della Germania.

Tanto per invogliare i meno entusiasti dei raduni alpini a partecipare alla polentata aggiungo questa foto scattata la mattina della partenza...

giugenova5

e-max.it: your social media marketing partner
 

Commenti   

 
0 #5 IsolaVerde 2016-02-23 15:40
::WOWS ::T
 
 
0 #4 khitarro 2016-02-19 23:03
Citazione giulietto:
Citazione giulietto:
Citazione khitarro:
Vendo tappo cromato :::LOSCRI

potresti regalarlo il tappo cromato!

se me lo regali me lo vengo a prendere di persona!
(così ci rimetti anche una cena o un pranzo... o una cena e un pranzo!)


Per fortuna che avevo scritto "no sognatori"
 
 
0 #3 giulietto 2016-02-19 23:00
Citazione giulietto:
Citazione khitarro:
Vendo tappo cromato :::LOSCRI

potresti regalarlo il tappo cromato!

se me lo regali me lo vengo a prendere di persona!
(così ci rimetti anche una cena o un pranzo... o una cena e un pranzo!)
 
 
0 #2 giulietto 2016-02-19 22:59
Citazione khitarro:
Vendo tappo cromato :::LOSCRI

potresti regalarlo il tappo cromato!
 
 
0 #1 khitarro 2016-02-19 22:56
Vendo tappo cromato :::LOSCRI

ps: solo zona Brennero
no perditempo
no sognatori
 
Registro Renault 4

logo3

Accedi o Registrati
Calendario eventi
<<  Febbraio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728   
Mercatino News
Renault 4 TL SAVANE
Auto (06.02.2019)
Vendo R 4 TL Anno 1987
Auto (01.02.2019)
renault 4 956
Auto (21.01.2019)
N.4 cerchi nuovi per Renault 4
Carrozzeria (16.01.2019)
Ricambi 1^ serie
Carrozzeria (16.01.2019)


 
= Ad with Photo
MERCATINO

 carrello